27 giugno 2007

Marmellata alterata

Visto che nel post sul week end a Montecatini me la sono scordata, oggi vi posto la marmellata alterata (beh, solo il barattolo... la marmellata è buonissima, ve lo assicuro :D) con cui ho omaggiato la mia compagna di stanza (in seguito promossa a socia) Beba.
Qualche mese prima dell'evento, quando ha saputo che saremmo state in stanza insieme, la Beba mi ha espressamente richiesto 'un regalino alterato'... e io ho risposto con un bel 'certo!', pensando 'tanto mancano mesi'...
Ovviamente è andata a finire come va sempre a finire quando so di avere molto tempo a disposizione per fare qualcosa (ormai dovrei aver imparato, e invece...): il giorno prima della partenza non solo non avevo ancora preprato niente, ma non avevo nemmeno idea di cosa fare.
Così mi sono lanciata: un barattolo della mia marmellata di fichi (in girdino abbiamo un vecchissimo fico che ci riempie di frutti ogni anno), un pò di juta, un pezzetto di carta, un pò di nastro... niente di esaltante, ma alla socia è piaciuta (almeno esteticamente... pare non l'abbia ancora assaggiata).


Posto qui anche la ricettina che le ho dato a Montecatini e che non si ricorda già più (ahhhhh, l'età... :D).

CROSTATA CON MARMELLATA DI FICHI E MANDORLE

Per la frolla: 500 gr di farina - 250 gr di burro - 120 gr di zucchero - 1 uovo intero e 1 tuorlo - un pizzico di sale - scorza di limone grattugiata
Per la farcitura: marmellata di fichi di Fede (:D) - 100 gr di mandorle pelate e tostate
Per decorare: zucchero a velo a piacere

Versare la farina a fontana sulla spianatoia e al centro mettere le uova, il burro a pezzetti, il sale e la scorza di limone. Impastare il tutto molto velocemente, e quando l’impasto e’ ben amalgamato avvolgerlo nella pellicola per alimenti e riporlo in frigorifero per 1 ora. Ricavare dalla pasta due dischi: uno più grande ed uno leggermente più piccolo. Sistemare il disco più grande in una teglia imburrata, e dopo averlo bucherellato con una forchetta ricoprirlo di marmellata di fichi e cospargerlo di mandorle tritate (o altra frutta secca a piacere). Chiudere con il disco più piccolo e sigillare bene i bordi. Bucherellare con la forchetta anche il secondo disco di frolla. Infornare a 180 gradi per 30 minuti, e una volta raffreddata cospargere di zucchero a velo a piacere.

Alla prossima!

5 commenti:

RdC ha detto...

ma noooo... è bellissimooo.. come fai ad aprire un vasetto così bello??? anche se per la marmellata di fichi.. uhmmm..
carinissimo

beba ha detto...

socia, ancora grazie :-))
Non l'ho ancora aperta, è troppo bella per rovinarla...facciamo che mi fa tu la torta con un altro vasetto che hai a casa?
;-)

Giulia ha detto...

... bellissima idea!

zammù ha detto...

Approfitto di questo post golosissimo per ringraziarti dei commenti che hai lasciato sul mio giovanissimo blog. Ti leggo da un pezzo, e mi rammarico di essere così avara di commenti, specie con chi meriterebbe pagine di elogi. Nella gallery di SCC così come nel magazine ho ammirato moltissimi tuoi lavori. Ora anche la marmellata,..e la crostata!! La proverò quanto prima! Franca (dalla provincia del mandorlo in fiore)

Nadia ha detto...

Che bel vasetto....
mi sa che mi dovrai dare la ricetta della marmellata.... e poi fornirmi di vasetti.....
alterati....